www.aprutium.com
 

Cooperativa Aprutium

Tempio Italico

 

 

 

 




Quando qualcuno dei miei amici mi dice che la vita di un archeologo dev’essere romanzesca, piena d’avventure e di fascino, io rispondo che quella vita dovrebbe provarla lui per due o tre mesi. Il nostro mestiere, o la nostra arte, in genere è, senza dubbio, interessante abbastanza e lo è specialmente quando scopriamo oggetti importanti. Ma nell’insieme il lavoro è sudicio e polveroso; o fa eccessivamente caldo o eccessivamente freddo, secondo l’epoca dell’anno e, nella migliore delle ipotesi è una vita di strapazzi e di fame.

M. ROSTOVTZEFF
“Città Carovaniere”